Italian English French German Spanish

Facebook 6insicilia   instagram 6insicilia   youtube 6insicilia   blog 6insicilia   Google plus 6insicilia

 

Pezzidiricambio24

 

pubblicità su 6insicilia.it

Cosa vedere a Trapani

dscf1421

Dove dormire a Trapani

Dove mangiare a Trapani

Shopping a Trapani

Meteo Trapani

Trapani è l’antica “città del sale”. E’ famosa non solo per la vicinanza delle vaste saline tutt’ora attive, ma anche per i pregiati vini che si producono nella vicina Marsala, per la pesca del tonno e l’industria che ne deriva, per la pregiata e raffinata lavorazione artistica del corallo. La città offre edifici di interesse come il  Chiostro dell’ex convento dei Gesuiti, il Palazzo della Giudecca, la Piazza Garibaldi, il Santuario dell’Annunziata, tanto per citarne alcuni.
Marsala offre paesaggi naturalistici di grande interesse con i mulini a vento ancora presenti in prossimità delle saline e la presenza delle piccole Isole dello Stagnone nella omonima riserva naturale, raggiungibili in barca, in particolare Mozia vero museo a cielo aperto dell’antica civiltà greca.  
Nella vicina Erice, antica e prosperosa colonia greca arroccata sul monte omonimo,  si respira ancora l’aria medioevale dei suoi edifici. L’ampio  panorama che si può ammirare è di eccezionale bellezza.
Testimonianza ancora viva dell’antica dominazione Greca sono Segesta (con il Tempio, il Teatro antico e l’Acropoli) e Selinunte nel cui parco archeologico si può ammirare l’Acropoli e numerosi templi tra cui spicca quello di Hera.
Altro piccolo paradiso a poca distanza dalla città sono le Isole Egadi: Favignana famosa per la pesca del tonno, Levanzo e Marettimo che conservano ancora incontaminato il loro naturale fascino.
Di grande rilevanza naturalistica e paesaggistica sono San Vito lo Capo e Castellammare del Golfo cui fa da contorno la vicina Scopello e la Riserva Naturale dello Zingaro con i suggestivi faraglioni e l’antica tonnara.
Ed infine l’affascinate isola di Pantelleria con le sue stupende coste offre un tuffo non solo nelle sue splendide acque ma anche nella storia. Costruzioni caratteristiche del luogo sono i “dammusi”, fabbricati rurali di pietra lavica, a forma  cubica, con aperture ad arco a tutto sesto e tetti bianchi a cupola, costruiti in modo da raccogliere l'acqua piovana; per la loro bassa dispersione termica costituiscono un atavico esempio di architettura bio-climatica. 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.